71^ Edizione
22 – 23 – 24 settembre 2021 

71^ Edizione
22 – 23 – 24
settembre 2021 

CITY FORUM
2020

SALONE INTERNAZIONALE FLOROVIVAISMO, VERDE E PAESAGGIO

NEWS

MARZO IN CASA? È IL MOMENTO DI DARE SFOGO AL VOSTRO POLLICE VERDE

13 Marzo 2020

A marzo bisogna essere pronti per la nuova stagione. Piante e fiori d’appartamento e del proprio giardino ad inizio Primavera hanno bisogno di particolari attenzioni. Tanto più in questo periodo di forzata «clausura» tra le mura domestiche causato dal coronavirus, sicuramente difficile ma che può diventare anche un’occasione per dare sfogo al proprio pollice verde. In mancanza di salutari passeggiate nei parchi pubblici o nei giardini delle nostre città, ecco allora alcuni consigli che possono tornare utili.

Balconi e terrazzi

È il momento di piantare gli arbusti pronti per la fioritura: Pieris, Forsytia, Skimmia e Rhododendron. Le piante sempreverdi più alte vanno abbinate con piante cespugliose fiorite. Continuate ad annaffiare le piante sempreverdi poste nella parte soleggiata del terrazzo ed irrigate moderatamente le altre solo se necessario. È anche il momento di pensare ai gerani, le piante che sono state ricoverate tutto l’inverno in serra o in cantina debbono essere ripulite accuratamente dalla vecchia vegetazione, poste in vasi con terriccio rinnovato parzialmente e poste nella parte più riparata del balcone o terrazzo ed annaffiati con moderazione, dopo pochi giorni inizieranno la nuova vegetazione. Altrettanto è il momento di potare le ortensie. Se volete fare l’orto in terrazza preparate i contenitori con il terriccio, non troppo pesante e magari alleggerito con una miscela di leca che si trova facilmente nei garden, seminate in un’apposita seminiera pomodori, zucche, cetrioli, sedano, prezzemolo, melanzane. Per i contenitori potete usare grosse ciotole, grossi vasi od anche vecchi bidoni o secchi di plastica di recupero, magari verniciati per abbellirli.

Piante d’appartamento

Le piante hanno ripreso la vegetazione, la temperatura sale anche naturalmente di giorno ed occorre dare al fogliame acqua nebulizzata anche più volte al giorno ed irrigare frequentemente anche i vasi. Se avete azalee che, forzate, hanno fiorito nel periodo natalizio ora vanno a riposo e dovranno essere interrate con il vaso, all’aperto ed in luogo fresco. Le felci devono essere divise se cespitose, mentre da quelle stolonifere deve essere presa la piantina che nasce da ogni bulbillo e ripiantata in vaso. Le piante grasse devono essere messe nel punto più luminoso della casa.Giardino

È il momento giusto per la messa a dimora di alberi e arbusti a foglia caduca, le conifere e gli arbusti a foglia persistente. Proteggete il terreno sopra le radici con una pacciamatura ed irrigate regolarmente se necessario. Togliete le erbe infestanti e ponete i tutori (pali di legno o canne di bambù) per sostenere le giovani piante. Fate la concimazione con concime ternario a base di Azoto (N), Fosforo (P) e potassio (K). Per quanto riguarda le rose è il momento di innestare ad occhio vegetante le cultivar di rosa su Rosa indica major ed a corona su Rosa canina. Verso la fine del mese si può cominciare a seminare all’aperto: Alyssum, Calendula, Campanula, Coreopsis, Godetia, Iberis, Portulaca, Tagetes; in cassoni vetrati o in serra: Ageratuma, Celoria, Cosmos, Verbena. Naturalmente è il momento di aggiungere terriccio concimato. È il momento anche di preparare il prato al nuovo rigoglio primaverile attraverso un accurata pulitura con una scopa metallica o un rastrello a coltelli; livellare il terreno con un rullo e se il terreno è troppo compatto aerarlo facendo adeguati buchi nel terreno a profondità diverse. Prima concimazione con un prodotto ricco di azoto ed a lenta cessione. Se la temperatura è mite alla fine del mese è già il momento della prima tosatura e della semina dei nuovi prati.