71^ Edizione
22 – 23 – 24 settembre 2021 

71^ Edizione
22 – 23 – 24
settembre 2021 

CITY FORUM
2020

SALONE INTERNAZIONALE FLOROVIVAISMO, VERDE E PAESAGGIO

NEWS

DECRETO CLIMA, 30 MILIONI AI COMUNI PER LE NUOVE FORESTE URBANE

9 Marzo 2020

Finanziare un programma sperimentale per la creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. È uno degli interventi previsti dal Decreto Clima, in vigore dal 14 dicembre 2019, con il quale il governo italiano ha voluto adottare una politica strategica nazionale che permetta di fronteggiare l’emergenza climatica con misure straordinarie per ridurre le emissioni inquinanti.

Il decreto, oltre ad una serie di misure su riduzione dei rifiuti e mobilità sostenibile, introduce all’articolo 4 la possibilità per i comuni di ottenere finanziamenti per l’avvio di progetti green. In particolare destina un finanziamento complessivo di 30 milioni di euro per il 2020 e 2021 per ampliare gli spazi verdi nei comuni all’interno delle città metropolitane che hanno superato i livelli d’inquinanti stabiliti dalle normative europee. Un «programma sperimentale per l’impianto di alberi, il reimpianto e di selvicoltura nelle città metropolitane» che consentirà, secondo il governo, di realizzare almeno 3.000 ettari di nuove foreste urbane.

Una misura con luci e ombre, secondo Renato Ferretti, dottore agronomo del Dipartimento Paesaggio e territorio del Conaf, il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali. «Il limite più evidente è ancora una volta il ricorso a misure eccezionali per interventi che dovrebbero essere nell’ordinaria pianificazione e programmazione degli enti locali» spiega Ferretti. «Ciononostante riteniamo utile anche questo intervento seppure la procedura eccezionale porterà sicuramente a tempi lunghi d’attuazione – prosegue -. Inoltre occorre evitare che gli interventi siano slegati dal contesto urbano di riferimento e che prevedano oltre alla realizzazione anche la programmazione delle cure colturali necessarie al mantenimento in efficienza del verde realizzato».

Flormart, dal 23 al 25 settembre 2020 alla Fiera di Padova, è punto di riferimento privilegiato per una vasta community del verde formata da operatori, produttori e pubblica amministrazione, che si incontra per tracciare nuove traiettorie di sviluppo sostenibile. «Al Flormart – conclude Ferretti – si possono trovare tutti gli elementi necessari per la pianificazione e progettazione di questi interventi affinché il verde sia nella giusta quantità e qualità per ottenere i risultati che il decreto si prefigge».